24 luglio 2020

DEMATERIALIZZAZIONE DEI PROMEMORIA PER LA PRESCRIZIONE SSN. LE PRECISAZIONI DELL’ASSESSORATO DELLA SALUTE.

Con la nota prot. 15959 del 20 marzo 2020 al fine di ridurre le occasioni di contagio da Covid-19 è stato ammesso l’invio del promemoria o del numero di Ricetta Elettronica (NRE) all’assistito attraverso PEC, numero di cellulare etc.

In relazione alle procedure di semplificazione, il MEF ha chiesto al Garante per la protezione dei dati personali un parere relativamente ad uno schema di decreto che preveda, fino al perdurare dello stato di emergenza epidemiologica da COVID – 19, la possibilità per l’assistito di delegare il medico prescrittore all’invio del promemoria dematerializzato direttamente alla farmacia dallo stesso indicata.

Nonostante il parere favorevole espresso dal Garante il decreto non è stato ancora adottato.
Pertanto, finché la diretta trasmissione dei promemoria seppur autorizzata telefonicamente dal paziente non sarà contemplata dalla normativa vigente, l’Assessorato della Salute segnala  il rischio per il medico e il farmacista che possa ravvivarsi  un comportamento rilevante dal punto di vista disciplinare, civile ed eventualmente anche penale.

SCARICA LA NOTA DELL’ASSESSORATO DELLA SALUTE: ASSESSORATO DELLA SALUTE NOTA TRASMISSIONE DIRETTA DEMATERIALIZZATA